IL CONTESTO SOCIO - CULTURALE

L'Istituto Comprensivo di Sant’Agata Bolognese insiste nel Comune omonimo, nella pianura ovest padana.

Quest’ultimo è un piccolo comune di circa 7000 abitanti dell'estrema periferia della città metropolitana di Bologna.

Si presenta come un piccolo borgo, racchiuso da una via circondariale, all’interno della quale ci sono le principali istituzioni (Comune, Partecipanza, Carabinieri, Parrocchia, scuole)e pochi esercizi commerciali. All’esterno della via circondariale, poi, si trovano la palestra e il geodetico. L'unico collegamento alla città metropolitana è costituito da una sola linea di autobus, pertanto risultano difficili le comunicazioni con il capoluogo. L’ambiente in cui opera l’Istituto Comprensivo è in parte caratterizzato dall’attività agricola, cui si affianca un discreto sviluppo industriale prevalentemente di tipo artigianale. Quasi tutti gli allievi della scuola fanno parte di famiglie in cui entrambi i genitori lavorano. Negli ultimi anni il centro urbano si è notevolmente allargato, per accogliere numerosi nuclei, provenienti da Bologna, dai Comuni limitrofi e da diverse regioni italiane; sono aumentati i lavoratori e le famiglie provenienti da vari Paesi stranieri.

La presenza degli alunni figli di immigrati nella scuola è di gran lunga aumentata nel corso dell'ultimo decennio e sta superando il 20% rispetto al numero degli iscritti. A questi si aggiungono nel corso dell'anno scolastico diversi alunni Nuovi Arrivati in Italia, che non parlano l’italiano.

Forte attenzione viene perciò data all’integrazione e al rispetto delle diverse identità culturali. La scuola è chiamataa rispondere sempre maggiormente ai bisogni di inclusione e di accoglienza.

Sia l’ambiente familiare sia quello esterno offrono, generalmente, agli alunni vari stimoli culturali e iniziative di socializzazione.

Per il loro tempo libero i ragazzi hanno a disposizione le strutture della Parrocchia, le attività educative organizzate dal Comune, il campo sportivo, la pista di pattinaggio e, solo per gli iscritti, la palestra e il relativo centro sportivo. Diverse attività ricreative e culturali sono organizzate a livello territoriale.

La Biblioteca Comunale, comodamente fruibile da parte degli alunni, costituisce un elemento di collegamento fra la scuola e il territorio e funge da stimolo anche per una serie di proposte e iniziative di vario genere, come corsi musicali, di lingua straniera, conferenze e letture animate.

Il Teatro Comunale arricchisce l’offerta culturale organizzando anche alcuni spettacoli per i ragazzi.

Il nostro Istituto cerca di dare risposte ai differenti bisogni degli alunni anche attraverso opportuni progetti,  finanziati anche con i contributi dell’Ente Locale.

 

L’attività progettuale, affiancata alla programmazione curricolare, è unicamente volta al mantenimento e al miglioramento degli standard qualitativi che la scuola vuole offrire all’utenza, salvaguardando i propri punti di forza e intervenendo sugli aspetti nei quali l’autoanalisi d’Istituto, intrapresa con la compilazione del Rapporto di Autovalutazione a partire dall’A.S. 2014-15, ha rilevato le maggiori criticità.  Il Piano Triennale dell’Offerta Formativa, in questo senso, si inserisce e dialoga con il Piano di Miglioramento, che indica quali siano le azioni che la scuola intraprende, a diversi livelli, per raggiungere i traguardi annuali (inerenti al POF) e triennali (inerenti al PTOF).


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.